Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

PTOF e PAI

Che cos'è il PTOF

Il Piano dell’offerta formativa triennale (PTOF) è il documento che pianifica l’attività della scuola per tre anni e che presenta l’insieme dei servizi offerti dalla scuola, le scelte educative, i percorsi didattici, le soluzioni organizzative e operative adottate, le procedure di valutazione dell’offerta e dei risultati ottenuti.

Viene elaborato dal Collegio dei docenti in coerenza con le Linee di indirizzo definite dal Dirigente Scolastico, ai sensi della Legge 107/2015 e approvato dal Consiglio d’Istituto.


Che cos'è il PAI

Il PAI è un documento che “fotografa” lo stato dei bisogni educativi /formativi della scuola e le azioni che si intende attivare per fornire delle risposte adeguate.

A quali scopi risponde?

Il PAI conclude il lavoro svolto collegialmente dalla scuola ogni anno scolastico e costituisce il fondamento per  l’avvio del lavoro dell’a.s. successivo.

Ha lo scopo di:

  • garantire l’unitarietà dell’approccio educativo e didattico della comunità  scolastica
  • garantire la continuità dell’azione educativa e didattica anche in caso di variazione dei docenti e del dirigente scolastico
  • consentire una riflessione collegiale sulle modalità educative e sui metodi di insegnamento adottati nella scuola. 

Qual é la normativa di riferimento?

Introdotto dalla Direttiva sui BES del 27/12/12 e dalla CM del  6/03/13, il PAI è stato poi oggetto di tutta una serie di note e circolari, sia nazionali sia regionali.

Perché redigerlo?

La redazione del PAI, come pure la sua realizzazione e valutazione, è l’assunzione collegiale di responsabilità da parte dell’intera comunità scolastica sulle modalità educative e i metodi di insegnamento adottati nella scuola per garantire l’apprendimento di tutti i suoi alunni.

Quali sono i punti da trattare?

  • la definizione, collegialmente condivisa, delle modalità di identificazione delle necessità di personalizzazione dell’insegnamento.
  • la definizione di protocolli e di procedure ben precise per la valutazione delle condizioni individuali e per il monitoraggio e la valutazione dell’efficacia degli interventi educativi e didattici.
  • le analisi di contesto, le modalità valutative, i criteri di stesura dei piani personalizzati, della loro valutazione e delle eventuali modifiche.
  • la definizione del ruolo delle famiglie e delle modalità di mantenimento dei rapporti scuola/famiglia in ordine allo sviluppo delle attività educative/didattiche.
  • le risorse interne ed esterne da poter utilizzare.

Quali sono i compiti della scuola?

I documenti ministeriali sui BES invitano le scuole alla valorizzazione delle risorse  professionali di cui dispongono (in termini di competenza, … affinché possano essere adeguatamente valorizzate e messe a disposizione di tutto il corpo docente. (…)

Quali sono i modelli di PAI?

Il MIUR ha elaborato un modello, diffuso in allegato alla Nota sul PAI, prot. 1551, da considerarsi come una prima proposta di riflessione, una semplice base di lavoro su cui lavorare per giungere alla strutturazione di un format più completo ed utile a rappresentare la ricerca educativa per l’inclusione  compiuta dalle singole istituzioni scolastiche autonome.

[pagina dalla quale è stratta la spiegazione: https://deascuola.it/bes/modelli/pai-piano-annuale-per-l-inclusione.html ]

AllegatoDimensione
PDF icon Piano annuale per l'inclusione74.47 KB
PDF icon PTOF - aggiornamento 2017883.94 KB
PDF icon progetti-2018.pdf152.79 KB

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.01/08/2017